Forex: euro e dollaro australiano in evidenza

Inviato da Titta Ferraro il Mar, 17/08/2010 - 10:00
Acquisti oggi sull'euro in attesa dei riscontri che arriveranno in tarda mattinata dallo Zew tedesco e dall'asta di titoli di Stato irlandesi. Il cross euro/dollaro viaggia sui massimi di giornata a 1,287 dollari cavalcando la schiarita che sta caratterizzando oggi i mercati. Euro in rialzo dello 0,5% sullo yen a quota 109,7 yen. In evidenza anche le commodity currencies sulla risalita delle quotazioni delle materie prime e la positivita' dei mercati asiatici (esclusa Tokyo). In particolare il dollaro australiano sale dello 0,75% rispetto al dollaro.

Oggi l'attenzione degli investitori europei sara' rivolta principalmente all'indice Zew tedesco. L'indice di agosto sulle aspettative degli investitori istituzionali e' atteso in flessione a 20 punti dai 21,2 di luglio. Si tratterebbe dei minimi a 16 mesi. L'economia tedesca nel secondo trimestre dell'anno cresciuta al ritmo record dal lontano 1991 con un balzo del 2,2% t/t sospinta dall'aumento delle esportazioni e dal positivo effetto cambio. Il principale timore per l'eurozona che le strette fiscali attuate da diversi Stati dell'Unione andranno a frenare la ripresa economica. In tarda mattinata in agenda anche l'asta di titoli pubblici irlandesi con scadenza 2014 e 2020 per un ammontare complessivo fino a 1,5 miliardi di euro. Ieri lo spread tra i rendimenti del titolo decennale irlandese e quello tedesco ha raggiunto il massimo storico al di sopra dei 300 punti base.

Cambiando sponda dell'Oceano, si attendono nuovi riscontri per capire quanto profondo sia il rallentamento in atto dell'economia statunitense. Ieri il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha sottolineato che i miglioramenti compiuti non sono ad oggi sufficienti per annullare i danni causati dalla recessione. Oggi sono in uscita importanti dati sul mercato immobiliare (avvio nuovi cantieri a luglio, consensus 560mila dai 549 di giugno) e sulla produzione industriale relativi al mese di luglio. e' attesa in rialzo dello 0,5 per cento. Gli esperti di Barclays Capital si attendono un rialzo piu' marcato (+0,7%) in virtu' di un probabile balzo della produzione di auto legato al fatto che nel mese di luglio General Motors ha tenuto aperti impianti che solitamente tiene chiusi per la revisione annuale.
COMMENTA LA NOTIZIA