1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: euro ai massimi di seduta dopo l’accordo salva-Grecia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Accordo fatto sul piano di salvataggio della Grecia, l’intesa Francia-Germania (più Germania che Francia) prevede un ruolo c.d. “complementare” del Fondo monetario internazionale, da un lato per accontentare Berlino e dall’altro per evitare che il peso di Washington diventi preponderante.

Trichet, dopo Bini Smaghi e Costancio, non ha perso occasione per rimarcare il suo disappunto, etichettando l’intervento del Fmi “una cosa molto, molto negativa”, per poi più diplomaticamente definire la soluzione “soddisfacente”.

Per poter accedere agli aiuti la Grecia dovrà dimostrare di non aver altra scelta, perché schiacciata dalla speculazione (ieri il differenziale con il bund a 10 era al 3,1%). I fondi verranno comunque messi a disposizione a tassi “adeguati” per non violare gli accordi.

Ovviamente la moneta unica ne approfitta per provare a risalire la china, scambiando a 1,3401 contro dollaro ed a 124,04 nel cross con lo yen. In entrambi i casi ci troviamo nei pressi dei massimi di seduta. Per quanto riguarda l’euro/dollaro attenzione a quota 1,344 prima e 1,3493 poi; contro yen una prima resistenza si trova in area 124,7 mentre l’altra a 125,5.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …

MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.