Forex: il dollaroyen torna in parità, riflettori puntati sulla Fed

Inviato da Luca Fiore il Mer, 21/09/2011 - 18:08
Il dollaroyen torna in parità. Dopo essersi portato nei pressi del minimo storico toccato il 19 agosto (75,95 yen), il biglietto verde ha recuperato terreno ed ora scambia a 76,37 yen. Il movimento rialzista è stato favorito dal timore di nuovi interventi da parte della Bank of Japan e dalla cautela in vista dell'annuncio del Fomc (Federal Open Market Committee) di questa sera.

Secondo gli analisti il comitato esecutivo della Federal Reserve metterà in campo l'operazione Twist. La Fed punterà ad estendere la duration del proprio portafoglio privilegiando le scadenze più lunghe tramite la vendita di titoli a breve. "Il destino dello yen sarà deciso non a Tokyo, ma a Washington. Qualsiasi nuova iniziativa di stimolo potrebbe spingere lo Usdjpy ancora più verso il basso", ha commentato Anthony Grech, analista di IG Markets.

Il dollar index quota stabile a 77 punti mentre il biglietto verde scambia 1,5631 contro sterlina. Poco fa il cable (gbp/usd) ha toccato un minimo di seduta sotto 1,56 a 1,5578, il livello minore degli ultimi 8 mesi. Il pound paga pegno alle minute dell'ultima riunione del board della Banca centrale inglese, che hanno evidenziato come la BoE stia iniziando a vagliare un possibile incremento del piano di allentamento quantitativo.

Nel corso della seconda parte sono arrivate indicazioni migliori delle attese dal fronte macro a stelle e strisce. Ad agosto le vendite di case esistenti hanno sfondato quota 5 milioni attestandosi a 5,03 milioni. Dopo i 4,67 milioni precedenti gli analisti avevano pronosticato un rialzo più contenuto a 4,71 milioni.
COMMENTA LA NOTIZIA