Forex: dollaro in recupero su ritorno avvversione al rischio

Inviato da Titta Ferraro il Ven, 08/06/2012 - 11:39
Prima parte di giornata in calo per l'euro rispetto al dollaro. Il cross è tornato sotto quota 1,25 attestandosi a quota 1,2466. In mattinata è arrivato il dato tedesco sulla bilancia commerciale con il surplus in calo a 14,4 miliardi di euro contro i 17,4 miliardi della rilevazione precedente con un calo di entrambe le voci di import ed export: il primo è sceso del 4,8% (maggior calo mensile degli ultimi 2 anni) e il secondo dell'1,7%.

Dopo la discesa delle ultime sedute in scia alle crescenti attese di una nuova espansione monetaria da parte della Fed, il dollaro oggi ha ripreso a muoversi al rialzo rispetto alle risk currency complice anche l'intonazione negativa dei mercati a seguito del downgrade di Fitch sulla Spagna. "Tale reazione ci sembra quella coerente - commenta Asmara Jamaleh di Intesa Sanpaolo - e riteniamo che, a parte (forse) una reazione di impatto ribassista sull'annuncio di un'eventuale espansione monetaria, la risposta successiva possa essere positiva, per gli effetti favorevoli attesi sulla crescita dell'economia USA. Nel più breve termine invece a favorire ancora il biglietto verde potrebbe essere un nuovo accentuarsi delle tensioni di mercato in merito alla crisi dell'area euro, sia in ragione degli sviluppi in Spagna, sia all'avvicinarsi delle elezioni in Grecia (domenica 17 giugno)".

Il cross dollaro australiano/dollaro Usa è sceso a quota 0,9845 dopo che ieri si era avvicinato alla parità in scia al calo dell'avversione al rischio sui mercati e ai buoni riscontri dal mercato del lavoro australiano.
COMMENTA LA NOTIZIA