Forex: dollaro in cerca di una spinta da payrolls di giugno

Inviato da Titta Ferraro il Ven, 08/07/2011 - 10:51
Prima parte di seduta in lieve ritracciamento per l'euro che viaggia in area 1,43 dollari. Euro in flessione anche nei confronti della sterlina. "Nonostante il rimbalzo di ieri, finchè l'Euro rimarrà sotto la soglia di 1,4410 il quadro generale rimane ribassista anche se i grafici sembrano suggerire una stabilizzazione del cambio", rimarca oggi Michael Hewson, analista di CMC Markets.

Volgendo lo sguardo al dollaro statunitense, oggi potrebbe trovare sponda nei dati di giugno sul mercato del lavoro statunitense. Il ritorno a ritmi di crescita sostenuti per le payrolls potrebbe infatti sostenere il biglietto verde. "Le aspettative degli analisti hanno cominciato a muoversi a rialzo - rimarca la morning note odierna di Fxcm - ed ora esiste un buon numero di sostenitori della rilevazione maggiore di 200mila, tra i quali ci posizioniamo anche noi. in caso di pubblicazione molto buona il dollaro potrebbe tentare di recuperare strada sull'euro".

Il consensus è di un aumento di 105 mila unità delle non farm payrolls rispetto alle +54mila fatte registrare nel mese precedente. Per quanto concerne il solo settore privato, atteso un aumento di 132 mila unità rispetto alle +83mila fatte registrare a maggio. Il Bureau of Labor Statistics del Dipartimento del Lavoro statunitense diramerà anche il dato relativo alla disoccupazione, atteso stabile al 9,1 per cento.

Le stime medie degli analisti che sono migliorate nelle ultime ore complici i positivi riscontri arrivati dalla stima Adp sull'occupazione nel settore privato che ha evidenziato la creazione di 157 mila nuovi posti di lavoro nel settore privato, mentre le stime degli analisti erano ferme a 68 mila nuovi posti di lavoro.

Da non trascurare anche la possibilità di una revisione dei dati relativi ai mesi precedenti. "Non ci sorprenderebbe una revisione al rialzo delle payrolls di aprile e di maggio", rimarcano gli esperti di Société Générale che vedono un +150mila delle payrolls di giugno con disoccupazione in calo al 9%.
COMMENTA LA NOTIZIA