Forex: il dollaro avanza ancora, attesi nuovi segnali di forza da economia Us

Inviato da Titta Ferraro il Mar, 04/01/2011 - 09:53
Prosegue il rally di inizio anno del dollaro stastunitense che anche oggi guadagna terreno sulle altre principali valute. In particolare il cross dollaro/yen si è riportato sopra quota 82 yen (+0,67% a 82,22), mentre il cross $/chf sale dello 0,80% a 0,9416.Per quanto concerne lo UsdJpy, la morning note odierna di Fxcm sottolinea che se tutto procede come ieri dal punto di vista dei mercati equities, "è possibile che ci si muova verso area 83,00, con 82,80 individuabile come possibile obiettivo".

Il calo dell'avversione al rischio e l'ottimismo sulla ripresa economica statunitense stanno da un lato allontanando gli investitori dalle valute rifugio e dall'altro spingendo verso il dollaro statunitense, penalizzato nella seconda metà del 2010 dalle deboli attese economiche.

Ieri indicazioni positive sono arrivate dall'industria manifatturiera. L'anno si è infatti aperto con l'ascesa dell'indice ISM manifatturiero statunitense di dicembre a 57 punti, massimi degli ultimi 7 mesi. In progresso anche la spesa per costruzioni (+0,4% a novembre rispetto al +0,2% atteso). Nel pomeriggio di oggi atteso un deciso rallentamento del ritmo di calo degli ordini industriali Us: a novembre dovrebbero far registrare un -0,1% mensile dopo il -0,9% del mese precedente. In serata infine usciranno le minute della Fed sul meeting tenuto lo scorso 14 dicembre.

Per quanto concerne l'Europa, dopo i dati positivi giunti ieri dagli indici Pmi, oggi ha deluso l'indice sulla fiducia dei consumatori francese scso a dicembre a -36 punti dai -33 di novembre (dato rivisto da -32). Il consensus era -31 punti. In tarda mattinata riflettori puntati sui dati sull'inflazione europea a dicembre. La stima flash sui prezzi al consumo in Europa è attesa dal consensus al 2% tendenziale rispetto all'1,9% del mese precedente.
COMMENTA LA NOTIZIA