Forex: deludono gli indici Pmi eurozona di settembre, euro giù

Inviato da Titta Ferraro il Gio, 23/09/2010 - 10:39
Indicazioni sostanzialmente negative quelle arrivate oggi per l'eurozona. Gli indici Pmi (lettura preliminare di settembre) sono scesi più del previsto aumentando così le evidenze circa il rallento economico in atto in Europa rispetto al trimestre precedente. Deboli Pmi che hanno comportato un ritracciamento dell'euro rispetto alle altre principali valute. Il cross euro/dollaro viaggia alle 10.39 nei pressi dei minimi di giornata a quota 1,335 dollari. Alla vigilia la moneta unica europea aveva sfruttato la debolezza del dollaro per portarsi sui massimi da fine aprile sopra quota 1,34 dollari.

La lettura preliminare dell'indice Pmi dell'eurozona di settembre è risultata di 53,6 punti dai 55,1 punti precedenti. Le attese del mercato erano a 54,5 punti. Sotto le attese anche il Pmi servizi (53,6 dai 55,9 di agosto) e il Pmi composite (53,8 punti dai 56,2 precedenti).
Debole lettura che era stata anticipata anche dai deludenti riscontri arrivati dalla Germania: l'indice Pmi tedesco di settembre è risultato di 55,3 punti dai 58,2 punti precedenti. Le attese del mercato che erano per un calo meno marcato a 57,6 punti. In calo anche l'indice Pmi servizi a quota 54,6 punti dai 57,2 precedenti (consensus 57,2 punti). Infine il Pmi composite è sceso da 54,8 a 58,4 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA