1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Forex: dati Cina deludono ancora, aussie principale recettore del sentiment negativo (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nuova tornata di riscontri negativi dalla Cina con l’indice Pmi manifatturiero sceso a settembre ai minimi a oltre 6 anni. Sul forex si muovono al ribasso le valute ad alto rendimento e quelle commodity sensitive, mentre la ricerca di sicurezza spinge verso dollaro usa e yen. “I deboli dati economici provenienti dalla Cina hanno spinto i trader Forex in modalità sicurezza – commenta Peter Rosenstreich, analista di Swissquote – con dollaro usa e yen che continuano ad essere richiesti con i trader che vendono valute con fattori beta elevati un po’ dappertutto”. Il dollaro australiano, rimarca l’esperto di Swissquote, rimane il principale recettore di questo sentiment ribassista mentre per quanto riguarda le valute dei paesi emergenti, il real brasiliano continua a scendere verso il basso.
Il dollaro australiano segna oggi un calo di mezzo punto percentuale rispetto al dollaro Usa con cross a quota 0,7054.