1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: continua il recupero dell’euro dopo i dati della mattina

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Inflazione in crescita più delle attese e disoccupazione a doppia cifra. A marzo i prezzi al consumo dell’Eurozona hanno messo a segno una crescita annua dell’1,5%, al di sopra del +1,1% pronosticato alla vigilia dagli analisti, mentre la disoccupazione di febbraio ha toccato il 10%, in doppia cifra per la prima volta dal 1998.

Se il primo dato trova giustificazione nell’andamento dei prezzi dei prodotti energetici, per quanto riguarda il tasso di disoccupazione è consolante rilevare che i nuovi disoccupati sono scesi dai 105 mila di gennaio a 61 mila di febbraio.

Ma i due indici sono strettamente collegati perché l’incremento della disoccupazione potrebbe aiutare il contenimento della dinamica inflazionistica e convincere la banca centrale a mantenere i tassi fermi ancora per diversi mesi (c’è chi si spinge a pronosticare per tutto il 2010), per accompagnare nel modo più dolce possibile la fragile ripresa dell’economia.

Dopo la pubblicazione dei due indici l’euro scambia a 1,3464 contro dollaro, con il recupero della moneta unica atteso al varco di quota 1,35 (1,3493); moneta unica che beneficia anche del rinnovato appetito per il rischio contro yen, portandosi a 125,82. Chi invece non ne vuol sapere di cedere terreno è la sterlina, a 0,8894, rinfrancata dagli ultimi sondaggi, che vedono il partito conservatore incrementare il suo vantaggio in vista delle elezioni.