Forex: Bernanke spinge al rialzo l'euro, vendite sull'aussie

Inviato da Luca Fiore il Mar, 04/10/2011 - 17:39
Bernanke permette all'euro di rimbalzare. Dopo la delusione che ha accompagnato la presentazione dell'operazione "Twist", i mercati tornano a scommettere su un nuovo piano di allentamento quantitativo capace di far ripartire l'economia Usa. Ne sta approfittando l'eurodollaro, che dopo aver toccato i minimi da otto mesi in questo momento quota in rialzo dello 0,5% a 1,3260.

Il n.1 della Federal Reserve nel corso di un intervento a Washington ha confermato che la Banca centrale statunitense è pronta a mettere in campo nuove misure per rilanciare la crescita della prima economia. "Continueremo a monitorare da vicino gli sviluppi dell'economia -ha detto Bernanke- e siamo pronti a portare avanti nuove azioni per promuovere una più forte ripresa economica in un contesto di stabilità dei prezzi".

E la prospettiva di una nuova immissione di liquidità sta penalizzando anche il dollaro australiano. La Reserve Bank of Australia nel confermare, come da attese, il costo del denaro al 4,75% ha paventato la possibilità di un allentamento monetario.

"Un miglioramento delle prospettive di inflazione - ha rimarcato il governatore della RBA, Glenn Stevens - aumenterebbe le possibilità di una politica monetaria volta a fornire maggiore sostegno alla domanda, se la situazione dovesse renderlo necessario". L'aussie quota 0,9438 dollari statunitensi (-0,8%) e 1,4066 nel cross con l'euro (+1,5%).
COMMENTA LA NOTIZIA