1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Forex: aussie ai nuovi minimi 2012, sponda del governo a nuovi tagli della Rba

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nuova giornata di ribassi per il dollaro australiano. Il cosiddetto aussie ha aggiornato oggi i minimi da inizio anno rispetto al dollaro Usa a quota 1,0053 (minimo dallo scorso 21 dicembre). Già ieri l’aussie aveva perso molto terreno complice l’aumento del deficit commerciale a quasi 1,6 mld di dollari australiani a marzo, più che raddoppiato e ai livelli massimi a 2 anni e mezzo. Oggi il primo ministro australiano, Julia Gillard, ha rimarcato che il ritorno al surplus di bilancio permetterà alla Reserve Bank of Australia di avere la massima libertà nelle decisioni sui tassi di interesse e allentare la pressione che grava sui produttori penalizzati dall’eccessivo apprezzamento della valuta australiana. “Questo è uno dei driver che ci spinge a riportare il bilancio in surplus”, ha aggiunto il premier australiano. Le nuove stime diffuse ieri dal governo di Canberra sono di un surplus di bilancio di 1,54 mld di dollari australiani nell’anno fiscale che termina il 30 giugno 2013. La scorsa settimana, la Rba ha già tagliato di 50 punti base il tasso di interesse di riferimento sceso al 3,75%.

Commenti dei Lettori
News Correlate
COMMODITY

Oro: quotazioni ai massimi da quasi un mese, analisti ottimisti

Dopo due sedute di guadagni, parità per le quotazioni dell’oro a 1.270,1 dollari l’oncia. Venerdì i prezzi si sono spinti fino a 1.272,7 dollari facendo segnare il livello maggiore da inizio mese, in scia della tensione in arrivo dal fronte geopoliti…

VALUTE

Sud Africa: Zuma evita voto sfiducia, ma rischio politico pesa sul rand

Giornate convulse in Sud Africa con il presidente Jacob Zuma sotto attacco con alcuni membri dell’ANC (African National Congress) che hanno cercato di forzare le dimissioni preparando una mozione di sfiducia. Il comitato esecutivo dell’ANP alla fine …

COMMODITY

Petrolio in calo: Wti viaggia sotto 50 dollari

Quotazioni del petrolio in calo in avvio di settimana. In questo momento il Wti lascia sul terreno circa lo 0,3% a 49,65 dollari al barile, mentre il Brent cede lo 0,27% a 52,37 dollari al barile. Nel meeting di giovedì scorso l’Opec ha annunciato l’…