Forex: Aussie ai massimi a 2 anni rispetto al dollaro Us

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Al via una settimana ricca di appuntamenti economici. Sul mercato valutario le attese di deboli riscontri dal mercato immobiliare statunitense stanno spingendo al ribasso il dollaro. Il cross euro/dollaro viaggia nei pressi dei massimi a 5 settimane a quota 1,3116. Biglietto verde in forte calo rispetto al dollaro australiano con cross dollaro/dollaro australiano a quota 1,0565 (-1,05%). Per domani sono attese le minute dell’ultima riunione della Rba con il mercato che specula su ulteriori rialzi dei tassi nelle prossime riunioni alla luce della forte crescita del pil del secondo trimestre e dei positivi riscontri dal mercato del lavoro. L’Aussie viaggia nei pressi dei massimi degli ultimi 2 anni rispetto al biglietto verde.

La scorsa ottava si era chiusa in positivo per la Borsa di New York nonostante il calo maggiore delle attese della fiducia dei consumatori misurata dall’Università del Michigan, sceso a settembre 66,6 punti da 68,9 di agosto, contro le attese di una espansione a 70 punti.

Oggi riflettori sull’indice National Home Builders (Nahb), redatto dall’associazione nazionale statunitense dei costruttori di case e che testa lo stato di salute del mercato immobiliare. Ad agosto era sceso a 13 punti dai 14 precedenti. Il consensus per la lettura di settembre è per un lieve rialzo a 14 punti. Mercato che comunque già guarda alla riunione di domani del Fomc, il comitato di politica monetaria della Federal Reserve, che oltre a confermare che i tassi rimarranno estremamente bassi ancora a lungo, potrebbe dare qualche indicazione su future ulteriori mosse non convenzionali per stimolare l’attività economica.

Commenti dei Lettori
News Correlate
TRIMESTRALI

Coca-Cola: utili calano del 20% nel primo trimestre

Coca-Cola ha registrato nel primo trimestre del 2017 un utile netto in calo a 1,18 miliardi di dollari, ossia 27 centesimi ad azione, rispetto ai 1,48 miliardi, ossia 34 centesimi ad azione, dell’analogo periodo nel 2016. Su base adjusted, ossia al n…

BORSA ITALIANA

STM, spinta da conti stellari dell’austriaca AMS

La società austriaca AMS, quotata a Zurigo, uno dei fornitori di chip di Apple, vola in rialzo del 17% circa dopo aver annunciato che dovrà rivedere al rialzo la previsione di lungo periodo sui ricavi, stimati ora in crescita del 30% di media annua n…

BORSA ITALIANA

Titoli di Stato: spread BTp-Bund 10y a 188 punti base

Spread a 188 punti base quando sono da poco passate le ore 13. Il differenziale di rendimento fra il BTp e il Bund a dieci anni è in risalita questa mattina dopo il rally di ieri, innescato dall’esito del primo turno delle presidenziali francesi, in …