Forex: aussie aggiorna massimi sopra quota 1,06 $ dopo nulla di fatto Rba

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il nulla di fatto della Rba, ampiamente atteso dal mercato, da comunque nuova linfa al trend rialzista del dollaro australiano, salito oggi oltre quota 1,06 per poi attestarsi a 1,0588 rispetto al dollaro Usa, aggiornando così i massimi a oltre 4 mesi.

La Reserve Bank of Australia ha confermato nella riunione tenutasi questa notte il proprio tasso di riferimento invariato al 3,5%. La banca centrale australiana ritiene che sia ancora troppo presto per valutare appieno l’impatto dei tagli dei tassi apportati nei mesi scorsi, anche se si intravedono i primi riscontri positivi. Il governatore della Rba, Gless Stevens, ha sottolineato come nelle ultime settimane si siano registrati timidi segnali di ripresa nel mercato immobiliare mentre il mercato del credito ha evidenziato importanti progressi.

“L’Aussie continua a rafforzarsi nonostante i cali messi a segno dalle materie prime, segnando un breakdown di rilievo rispetto al passato – rimarca Ben Taylor, sales trader di CMC Markets – divergenza imputabile dall’allargamento degli spread tra i tassi di interesse reali americani e quelli australiani, alle aspettative di ulteriori QE oltre che alla domanda record di titoli obbligazionari australiani”. “Il dollaro australiano forte – aggiunge Taylor – controbilancia lo scenario disinflazionistico grazie al combinato disposto di prezzi bassi all’ingresso e alti in uscita”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
TRIMESTRALI

Coca-Cola: utili calano del 20% nel primo trimestre

Coca-Cola ha registrato nel primo trimestre del 2017 un utile netto in calo a 1,18 miliardi di dollari, ossia 27 centesimi ad azione, rispetto ai 1,48 miliardi, ossia 34 centesimi ad azione, dell’analogo periodo nel 2016. Su base adjusted, ossia al n…

BORSA ITALIANA

STM, spinta da conti stellari dell’austriaca AMS

La società austriaca AMS, quotata a Zurigo, uno dei fornitori di chip di Apple, vola in rialzo del 17% circa dopo aver annunciato che dovrà rivedere al rialzo la previsione di lungo periodo sui ricavi, stimati ora in crescita del 30% di media annua n…

BORSA ITALIANA

Titoli di Stato: spread BTp-Bund 10y a 188 punti base

Spread a 188 punti base quando sono da poco passate le ore 13. Il differenziale di rendimento fra il BTp e il Bund a dieci anni è in risalita questa mattina dopo il rally di ieri, innescato dall’esito del primo turno delle presidenziali francesi, in …