Forex: l’attesa per nuove misure di stimolo continua a penalizzare lo yen

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Lo yen continua a perdere terreno contro il biglietto verde. Ancora segno più per il cambio dollaroyen che sale per l’ottava seduta consecutiva, la serie positiva più lunga degli ultimi sei anni. La divisa nipponica paga pegno all’attesa di nuovi stimoli da parte della Banca centrale dopo che ieri il Ministro dell’Economia Seiji Maehara è tornado a rimarcare la necessità di nuove misure per rilanciare la ripresa del Paese.

Le possibilità che la Bank of Japan possa approvare nuove misure di allentamento, la prima riunione della BoJ è prevista per il 30 ottobre, sono cresciute dopo la pubblicazione dei dati relativi la bilancia commerciale giapponese, che a settembre ha evidenziato un deficit commerciale di 558,6 miliardi yen. Il dato scaturisce dal -10,3% messo a segno dalle esportazioni e supera le attese degli analisti, pari a 548 miliardi di yen.

“Deciso deprezzamento per lo yen -rileva Vincenzo Longo, Market Strategist di IG- sia contro dollaro che contro euro, dopo che il dato sul deficit commerciale di settembre e i commenti di alcuni esponenti della Banca centrale giapponese hanno aperto alla possibilità di un ulteriore intervento espansivo per cercare di frenare l’apprezzamento della valuta nipponica”.

In queste condizioni il cambio euroyen è salito in quota 104,43, ai massimi dall’8 maggio, mentre l’incrocio con il dollaro ha toccato il livello maggiore da metà luglio a 79,87 yen. Nel primo caso attenzione in quota 104,88 mentre nel secondo la resistenza è posta a 80,88 yen.

I dati settimanali diffusi dalla statunitense Commodity Futures Trading Commission hanno evidenziato che le scommesse nette rialziste sullo yen nella settimana al 16 ottobre sono scese del 22% a 10.086 contratti.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Germania: S&P’s conferma la tripla A, l’outlook è stabile

S&P Global Ratings ha annunciato di aver confermato la valutazione “AAA/A-1+” assegnata alla Repubblica federale tedesca. “L’outlook stabile riflette la convinzione che nei prossimi due anni i conti pubblici tedeschi e il forte avanzo esterno continu…

NPL

Carige: via libera a cessione portafoglio NPL di 950 milioni a veicolo

In linea con le iniziative strategiche contenute nell’aggiornamento del Piano 2016 – 2020 approvato lo scorso 28 febbraio, oggi il Cda di Carige ha approvato la cessione, da concludere “in tempi brevi e comunque entro il 30/6/2017”, di un portafoglio…

RICAVI PRELIMINARI

Luxottica: +5,2% per il fatturato del primo trimestre, outlook confermato

Grazie al forte contributo di Europa e America Latina, all’andamento favorevole dei cambi e all’ottima performance del marchio Ray-Ban, il primo trimestre di Luxottica si è chiuso con una crescita del fatturato del 5,2% a 2.384 milioni di euro (+1,9%…

MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…