1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: Atene, le continue tensioni portano lo spread con i bund ai massimi storici

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Torna a perdere terreno la moneta unica, che scambia a 1,3351 contro dollaro ed a 124,99 nel cross con lo yen; dopo le buone indicazioni arrivate dal Pmi servizi (a 54,1 dai 51,8 punti di febbraio) l’euro è stato appesantito dalla revisione del Pil del 4° trimestre e dalle nuove tensioni legate alla situazione greca, con l’esecutivo di Atene che secondo l’agenzia Market News vorrebbe modificare l’accordo siglato con Ue e Fmi il mese scorso.

Le preoccupazioni degli operatori hanno portato lo spread tra i titoli di debito di Atene ed i bund a 412 pb, livello massimo dalla creazione della moneta unica. Un bond di Atene paga il 4,12% in più rispetto al decennale tedesco. Non se la passa meglio la sterlina, che, complice il Pmi servizi (56,5) perde quota sia nel cable a 1,5231 e sia cross con l’euro, in quota 0,8763.

Diffusi poco fa i dati sulle scorte di greggio negli Stati Uniti, cresciute di quasi 2 mln di barili la scorsa settimana; il dato ha accentuato la debolezza delle quotazioni, che perdono lo 0,9% a 86,05 dollari al barile. Ma nonostante i ritracciamenti generalizzati delle materie prime le commodity currencies tengono la rotta. Il dollaro australiano e quello canadese (-0,5% m/m per i permessi di costruzione a febbraio) scambiano a 1,4387 e 1,3402 contro euro, mentre l’Aud/Usd quota 0,9282 e l’Usd/Cad 1,0035.