1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: ancora retromarcia inserita per lo yen, giù anche l’Aussie

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Continua anche oggi il rafforzamento del dollaro e il contemporaneo deciso ritracciamento dello yen dopo aver toccato a inizio ottava i massimi a oltre 15 anni sul biglietto verde. Il cross euro/dollaro stamattina è sceso sotto quota 1,38 dollari, mentre il dollaro/yen viaggia a ridosso di quota 82 yen (toccato massimo a quota 81,99), sui minimi a 2 settimane.

Tra le altre valute spicca anche il deciso ritracciamento del dollaro australiano. L’Aussie cede oltre 1 punto percentuale sul dollaro con cross $/AU$ sopra quota a 1,03. Vendite che sono motivate dall’inflazione inferiore alle attese nel terzo trimestre (+0,7% t/t rispetto al +0,8% atteso). Basse flessioni inflattive che potrebbero portale la banca centrale a non toccare i tassi di interesse il mese prossimo.

Contrastanti i dati macro arrivati ieri da oltreoceano: l’indice Case Shiller sui prezzi delle case nelle principali 20 città degli Stati Uniti ad agosto ha segnato un deludente +1,7%; di contro la fiducia dei consumatori Usa di ottobre è andata lievemente oltre le attese a quota 50,2 punti. Oggi è in agenda il dato di settembre sugli ordini di beni durevoli negli Stati Uniti. E’ atteso un rialzo mensile del 2%, ritmo di crescita più alto degli ultimi 5 mesi, dopo il calo dell’1,5% del mese precedente. In uscita anche il dato sulle vendite di nuove case, attese in aumento a quota 300mila unità.

Ormai manca una settimana esatta all’annuncio della manovra di quantitative easing della Fed. Le stime vanno da un minimo di 500 miliardi a massimi che si spingono fino ad addirittura 3 trilioni di dollari. Importante appuntamento anche venerdì con la prima lettura flash del pil statunitense relativo al terzo trimestre (consensus +2,2 per cento annualizzato rispetto al più 1,7 per cento fatto registrare nel secondo trimestre).

Commenti dei Lettori
News Correlate
BREXIT

EMA: beffata Milano, sarà ad Amsterdam la nuova sede

A seguito di un pareggio Amsterdam – Milano al terzo voto per l’assegnazione della nuova sede dell’EMA, , l’agenzia europea del farmaco, la capitale olandese ha vinto al sorteggio. L’Agenzia, …

MERCATI

Segno più in Europa, rally per Roche

Borse europee sopra la parità nonostante le tensioni in arrivo dalla Germania, dove il fallimento delle trattative per la formazione di un nuovo esecutivo potrebbe provocare il ritorno alle urne. …

MERCATI

Piazza Affari chiude in rialzo, rush di Mediaset

Piazza Affari chiude in positivo la prima seduta della settimana. L’indice Ftse MIb ha guadagnato lo 0,44% chiudendo a quota 22.189 punti. Ieri notte sono saltati i negoziati per la …