Forex: anche JPM taglia le stime sull'euro

Inviato da Luca Fiore il Ven, 16/09/2011 - 19:34
Dopo BNP, Goldman Sachs, Morgan Stanley, Nomura e Pimco anche JP Morgan taglia le stime sulla moneta unica. La società statunitense ha annunciato di aver ridotto le stime sull'euro a causa della minore enfasi posta dalla Banca centrale al controllo dell'inflazione ed al mancato accordo sulle soluzioni da adottare per risolvere la crisi del debito. Secondo John Normand e Thomas Anthonj, strategist di JPM, nell'ultima parte dell'anno l'euro si attesterà a 1,38 dollari, contro l'1,45 pronosticato in precedenza. A giugno 2012 il cross è atteso a 1,4, contro l'1,48 precedente.
COMMENTA LA NOTIZIA