1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Forex: analisi di breve termine ( euro/yen)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo la rottura al ribasso degli importanti minimi di fine ottobre 2008 e inizio febbraio 2009 in area 113,80, il cambio euro/yen è stato caratterizzato nel corso del mese di giugno da un pull back dei minimi violati e sembra ora impostato per continuare la discesa intrapresa in modo pressoché inesorabile da aprile 2010. Tuttavia, nonostante la presenza di una serie di minimi decrescenti, non si è ancora registrata l’accelerazione ribassista che la rottura dei minimi del 2008 e 2009 avrebbe dovuto sprigionare. Questo nemmeno in occasione della seduta del 29 giugno, quando il cambio tra le due valute aveva violato 107,93. Pur sottolineando come il trend sia marcatamente sfavorevole all’euro nel medio-lungo periodo, nel breve si potrebbero tentare dei long speculativi alla luce delle candele disegnate nelle sedute del 30 giugno, 1 luglio e 2 luglio. L’apertura di una posizione rialzista in tal senso vedrebbe l’ingresso a 108,06, stop a 107, primo target a 109,5 e secondo target a 113. Per chi invece non volesse rischiare di mettersi contro il mercato, il consiglio è quello di aspettare un ritorno in area 113 per aprire una posizione short con stop a 114,20. In questo caso gli obiettivi primari sarebbero rappresentati da un nuovo test dei minimi a 107,3.