Forex: accelerazione al ribasso della sterlina, nuovi minimi a 8 mesi

Inviato da Redazione il Lun, 19/09/2011 - 16:22
Le tensioni sui mercati spingono al rialzo oggi il dollaro e lo yen che risultano in progresso rispetto alle altre principali valute. Il cross euro/dollaro è tornato in questi minuti sotto quota 1,36 dollari. Le preoccupazioni legate alla crisi greca si sono acuite dopo che dal vertice Ecofin non è emersa alcuna decisione sulla Grecia con il Paese ellenico che dovrà implementare le misure di austerity al fine di ottenere il via libera della troika (Ue, Bce, Fmi) alla concessione a ottobre della nuova tranche di aiuti.
Tra i cross valutari spiccano i nuovi minimi dallo scorso 12 gennaio toccati dalla sterlina rispetto al dollaro a quota 1,5641. Il bollettino trimestrale pubblicato oggi dalla Bank of England sottolinea come sia aumentata la possibilità di un ulteriore QE rimarcando come il piano di acquisto di asset da 200 miliardi di sterline, avviato nel marzo 2009, ha avuto effetti "significativi" sul sistema finanziario britannico e sull'economia del Paese con un contributo sul prodotto interno lordo tra l'1,5 per cento e il 2 per cento. Il bollettino BoE rimarca comunque che "queste stime sono approssimative e l'impatto preciso del QE può variare a seconda delle circostanze in cui gli acquisti di asset vengono condotti" e pertanto non è detto che un nuovo QE abbia gli stessi effetti sull'economia.
COMMENTA LA NOTIZIA