Ford teme le conseguenze di un fallimento di Gm

Inviato da Redazione il Lun, 06/03/2006 - 09:12
Ford si preoccupa per la salute del suo miglior nemico e delle conseguenze che un suo fallimento potrebbe avere sui suoi affari. In un documento inviato alla Sec la settimana scorsa, puntando il dito contro i costi del lavoro che stanno strangolando le case automobilistiche americane, la Ford teme che il Chapter 11 potrebbe favorire Gm che azzererebbe i contratti. Nel documento non si fa il nome del colosso di Detroit ma il riferimento è chiaro e da Gm è arrivata addirittura la smentita di Rick Wagoner, venerdì mattina. Intanto nuovo terremoto nel comparto con Dana, gigante della componentistica e fornitore di Ford, che venerdì è stata costretta a portare i libri in tribunale come aveva fatto a ottobre Delphi, aggiungendo il suo nome alla lunga lista di aziende insolventi. Al cuore del problema, per i fornitori come per i costruttori, resta il costo del lavoro e Detroit sarebbe felicissima di azzerare i contratti mentre Bush continua a raccomandare alle case automobilistiche il rispetto degli accordi.
COMMENTA LA NOTIZIA