1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ford teme le conseguenze di un fallimento di Gm

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ford si preoccupa per la salute del suo miglior nemico e delle conseguenze che un suo fallimento potrebbe avere sui suoi affari. In un documento inviato alla Sec la settimana scorsa, puntando il dito contro i costi del lavoro che stanno strangolando le case automobilistiche americane, la Ford teme che il Chapter 11 potrebbe favorire Gm che azzererebbe i contratti. Nel documento non si fa il nome del colosso di Detroit ma il riferimento è chiaro e da Gm è arrivata addirittura la smentita di Rick Wagoner, venerdì mattina. Intanto nuovo terremoto nel comparto con Dana, gigante della componentistica e fornitore di Ford, che venerdì è stata costretta a portare i libri in tribunale come aveva fatto a ottobre Delphi, aggiungendo il suo nome alla lunga lista di aziende insolventi. Al cuore del problema, per i fornitori come per i costruttori, resta il costo del lavoro e Detroit sarebbe felicissima di azzerare i contratti mentre Bush continua a raccomandare alle case automobilistiche il rispetto degli accordi.

Commenti dei Lettori
News Correlate
DIFESA

Leonardo DRS: finalizzata acquisizione Daylight Solutions

Leonardo, attraverso la controllata statunitense Leonardo DRS, ha finalizzato l’acquisto di Daylight Solutions, azienda leader nello sviluppo di prodotti laser a tecnologia a cascata quantica. La società ha precisato che l’acquisizione ha ricevuto l’…

Spread Btp-Bund a 167 punti base in avvio, rendimento all’1,91%

Lo spread tra il Btp a dieci anni e il Bund tedesco nei primi scambi di seduta si attesta a 167 punti base. Il rendimento del bond decennale italiano sul mercato secondario è pari all’1,91%, mentre il tasso del Bund con pari scadenza viaggia in area …