Ford in prima fila a Wall Street, piano di rilancio prevede break-even nel 2011

Inviato da Redazione il Mar, 02/12/2008 - 17:11
Ammontano a 9 miliardi di dollari i finanziamenti chiesti da Ford al Congresso Usa per rendere fattibile il proprio nuovo piano industriale. Il colosso automobilistico di Detroit ha mandato al congresso il proprio piano. Il piano di Ford prevede il raggiungimento del breakeven (pre tasse) nel 2011 con l'azzeramento dei bonus aziendali nel corso del 2009. Addirittura il ceo, Alan Mulally, lavorerà per uno stipendio di 1 dollaro all'annose ci sarà l'ok del Congresso al piano di finanziamento del settore auto che vede coinvolte anche Gm e Chrysler. Tra le possibili opzioni sul tavolo di Ford c'è anche l'eventuale vendita di Volvo. A wall Street il titolo Ford sale dell'13% a 2,88 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA