1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

FonSai: Unipol e Mediobanca preferiscono offerta di Unipol, +6,46% sul Ftse Mib

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La mossa a sorpresa di Sator e Palladio su Premafin non ha riscosso particolare successo dagli attori coinvolti nella vicenda Fondiaria-Sai. Sia Unicredit che Mediobanca, tra le principali finanziatrici della famiglia Ligresti e di Premafin su cui Piazza Cordusio è esposta per 111 miliardi e Piazzetta Cuccia per 75, hanno espresso il loro favore per la soluzione portata avanti daUnipol per i risvolti industriali insiti nell’operazione. I Ligresti invece hanno dichiarato che prenderanno sotto esame la nuova offerta. “Sottolineiamo comunque – commenta Equita nella nota odierna – che la famiglia ha firmato un accordo vincolante con Unipol la cui rescissione potrebbe avere conseguenze significative dal punto di vista giuridico e patrimoniale”. Così la Sim milanese che conferma il giudizio hold sul titolo FonSai e target price a 0,56 euro. Dopo un avvio sotto tono, il titolo della compagnia assicurativa balza del 6,46% a quota 1,565. Ancora in netto rialzo Premafin: dopo l’expoit di ieri al momento è sospesa per eccesso di rialzo con un progresso teorico del 10,17% a 0,415 euro. Bene anche Unipol (+1,64%) e Milano Assicurazioni (+3,52%).

Commenti dei Lettori
News Correlate
AIM ITALIA

Axélero, accordo vincolante per acquistare atex per 6,7 mln

Axélero, l’internet company quotata sul listino Aim Italia, ha sottoscritto un accordo vincolante per l’acquisizione di atex. “L’acquisizione – spiega la società nella nota odierna – è strategica per axèlero perché rappresenta un passo importante nel…

PARTNERSHIP

DiaSorin, firmato accordo di collaborazione con la svizzera Tecan

DiaSorin ha raggiunto un accordo di collaborazione con la svizzera Tecan Group per lo sviluppo di una nuova piattaforma molecolare. Nel dettaglio, l’accordo prevede l’utilizzo del Fluent Laboratory Automation Solution di Tecan da parte di DiaSorin co…

ASTA BOND

Italia: Tesoro, martedì prossimo in asta titoli fino a 3,5 miliardi

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze nell’asta in calendario il prossimo 27 giugno collocherà CTZ e BtpEi per 3-3,5 miliardi di euro. Nel dettaglio, saranno messi sul mercato CTZ 24 mesi per 2-2,5 miliardi e BtpEi per 0,5-1 miliardo di euro.