FonSai, Unipol: inoptato rispettivamente il 21,57% e il 20,34%, giù titolo a Piazza Affari

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 11/09/2012 - 10:48
Quotazione: FONDIARIA-SAI
Quotazione: UNIPOL
Fondiaria-Sai e Unipol in rosso a Piazza Affari, all'indomani della conclusione degli aumenti di capitale entrambi da 1,1 miliardi di euro. Dai risultati definitivi emerge che per la compagnia assicurativa ex Ligresti risulta non sottoscritto il 21,57% delle nuove azioni ordinarie e il 74,78% di quelle di risparmio B. Per quanto riguarda la società bolognese, è stata registrata la mancata adesione per il 20,34% delle ordinarie e il 34,64% delle privilegiate. Le banche del consorzio di garanzia dovranno così sottoscrivere una quota pari a 459 milioni di euro, 190 milioni per FonSai e 260 milioni per Unipol. Piazzetta Cuccia e Unicredit, garantendo il 25% a testa, arriveranno a detenere il 5,4% per l'ex società dei Ligresti e il 4,8% del gruppo capitanato da Carlo Cimbri. "Notizia a nostro avviso negativa per i titoli coinvolti", commenta Intermonte nella nota odierna. "Degli 1,34 miliardi dell'aumento di capitale totale destinato al mercato (decurtati gli impegni degli azionisti di maggioranza rilevati sui prospetti iniziali) circa il 40% risulta non sottoscritto. Secondo le nostre stime, il consorzio potrebbe arrivare a detenere il 9% circa di Unipol-Sai". Giù in Borsa i titoli con FonSai che cede il 4,83% a 1,025 euro e Unipol scambiata a 2,012 euro in calo del 2,71%.
COMMENTA LA NOTIZIA