FonSai: i Ligresti firmano accordo con Unipol, verso maxi fusione

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 13/01/2012 - 09:30
Quotazione: FONDIARIA-SAI

Unipol ha firmato una lettera di intenti non vincolante con i membri della famiglia Ligresti con la quale ha manifestato la propria disponibilità a perseguire un progetto di integrazione per fusione tra Unipol, Premafin, Fondiaria Sai e Milano Assicurazioni, previa acquisizione delle azioni della holding di titolarità delle società Limbo Invest, Canoe Securities, Hike Securities, IM.CO Immobiliare Costruzioni e Sinergia Holding di Partecipazioni, complessivamente pari al 51,287% del capitale sociale di Premafin, e conseguente promozione di una offerta pubblica di acquisto. A titolo di corrispettivo per la compravendita delle suddette azioni Premafin, Unipol corrisponderebbe un prezzo unitario per ciascuna azione pari 0,3656 euro, per un totale di 76.941.060 euro.

L'integrazione sarebbe pertanto preceduta dalla ricapitalizzazione di Premafin, funzionale alla sottoscrizione della quota di propria competenza del deliberando aumento di capitale sociale di Fondiaria Sai.  La realizzazione del progetto di integrazione sarebbe subordinata, tra l'altro, al riconoscimento in favore di Unipol da parte della Consob della esenzione dall'obbligo di promuovere una offerta pubblica di acquisto sulle azioni di FonSai e Milano Assicurazioni.

La famiglia Ligresti si è impegnata a negoziare in via esclusiva con Unipol termini e condizioni del progetto di integrazione sino al 23 gennaio 2012, fermo restando che tale periodo potrà essere prorogato sino al 27 gennaio 2012. In tale periodo di esclusiva Unipol potrà svolgere, previa sottoscrizione di appositi accordi di riservatezza con Premafin, FonSai e Milano Assicurazioni, alcune verifiche di due diligence relativamente alle stesse società e alle rispettive controllate.

Il progetto si proporrebbe di creare un operatore italiano di primario rilievo nel settore delle imprese di assicurazione, in grado di competere efficacemente con i principali concorrenti nazionali ed europei e di generare valore per tutti i propri azionisti.

Unipol ha inoltre ottenuto dalla famiglia Ligresti la disponibilità a stipulare con ciascuno dei suoi componenti un patto di non concorrenza di durata quinquennale nel settore assicurativo con l'impegno a non avvalersi dei loro due consolidati rapporti con la rete agenziale e la clientela del gruppo Fonsai. Unipol riconoscerebbe a fronte di tale impegno un corrispettivo annuo lordo pari a 700.00 euro ciascuno.

Vola FonSai a Piazza Affari, dove al momento il titolo segna un rialzo del 10,49% a quota 0,716. Ottime perfomance anche per Premafin che avanza del 18,97% a 0,345 euro. Bene anche Unipol in progresso del 6,421% a 0,213 euro.

COMMENTA LA NOTIZIA