FonSai: per gli analisti la risposta Consob non elimina i punti da chiarire e i titoli resteranno volatili

Inviato da Marco Barlassina il Mar, 22/05/2012 - 09:53
Quotazione: PREMAFIN FIN HP *
Quotazione: MILANO ASSICURAZIONI
Quotazione: FONDIARIA-SAI
Quotazione: UNIPOL
Questa mattina la Consob si è espressa favorevolmente sull'esenzione dell'Opa (Offerta pubblica d'acquisto) da parte di Unipol per Premafin e FonSai. E' stata invece rinviata la decisione su un'eventuale Opa a cascata sulla controllata Milano Assicurazioni a causa di un quadro informativo incompleto. Un punto, quest'ultimo, che anche se non specificato potrebbe contenere un riferimento alla mancanza di indicazioni sui concambi di fusione.

E proprio la zona d'ombra sulla Milano viene indicata come uno dei principali fattori di incertezza per la prosecuzione delle grandi manovre della compagnia bolognese sulla Galassia Ligresti.

Per gli analisti di Intermonte si tratta del nodo cruciale per il proseguimento dei lavori. "Crediamo - scrivono nella loro nota mattutina - che questo possa  far perdurare lo stato di incertezza (e conseguente volatilità) sui titoli coinvolti".
Per gli esperti di Equita a questo punto sarà cruciale capire tra le altre cose i concambi di fusione che potrebbero far scattare l'obbligo di Opa sulla Milano, ma anche la posizione di Unipol nel caso anche una sola delle Opa divenisse obbligatoria.

A questo proposito, proprio ieri il cda della Milano ha definito congrua la quota del 10.7% proposta da FonSai come capitale ordinario di sua pertinenza nella futura fusione. Ora si aspetta una risposta in merito da parte di Unipol.

L'esenzione dall'Opa sia su Premafin e Fondiaria-Sai - secondo quanto si legge nella nota di Consob - potrebbe non essere considerata valida "qualora gli attuali azionisti di riferimento di Premafin esercitino il diritto di recesso".

COMMENTA LA NOTIZIA