1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

FonSai: brilla a Piazza Affari dopo i conti. Per analisti c’è spazio per alzare stime

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

FonSai svetta a Piazza Affari, all’indomani della presentazioni di conti migliori delle attese. La compagnia assicurativa nei primi nove mesi ha registrato un utile di 323,9 milioni di euro, in netto miglioramento rispetto al rosso di 1,1 milioni registrato nel pari periodo 2012 e nettamente superiore al consenso (250 milioni). Il ramo danni ha segnato una raccolta pari a 4,19 miliardi (-10,7%) e un utile ante imposte di 449,9 milioni (da 38 milioni). Nel comparto vita la raccolta complessiva è salita del 10,6% a 2,82 miliardi. Il combined ratio è migliorato dal 101,6 al 92,3%, il patrimonio netto della compagnia ha superato la soglia dei 3 miliardi (2,76 miliardi a fine 2012) e il margine di solvibilità è pari a 1,3 volte i requisiti regolamentari, contro le 1,1 volte di fine 2012. In attesa della conference call prevista per oggi a mercati chiusi, gli analisti di Equita hanno la sensazione che ci sia spazio per alzare le stime sull’intero anno. Nel frattempo confermano il giudizio buy con target price a 2,20 euro. Il titolo sul Ftse Mib avanza del 4,10% a 1,903 euro.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

WALL STREET

Borse Usa partono deboli, l’outlook spinge Big Lots

Dopo aver aggiornato i massimi storici, Wall Street parte debole in vista del weekend lungo a causa del Memorial Day (lunedì prossimo mercati chiusi). Nei primi scambi il Dow Jones segna un rosso dello 0,07% mentre S&P500 e Nasdaq scendono entrambi d…

MERCATI

Banche e oil continuano a penalizzare le borse europee

Rosso di mezzo punto percentuale per l’indice Stoxx 600, penalizzato dalle vendite che stanno colpendo il comparto bancario (-1,31% per l’indice di riferimento), gli energetici (-1,16%) e l’automotive (-0,99%).

All’indomani del meeting dell’Opec …