FonSai: aumento con maxi-sconto di quasi il 40%, titoli sotto pressione

Inviato da Titta Ferraro il Gio, 23/06/2011 - 09:16
Partiranno lunedì prossimo gli aumenti di capitale di Fondiaria Sai e della sua controllata Milano Assicurazioni con uno sconto nella parte alta delle previsioni del mercato. Il maxi-sconto inevitabilmente pesa in avvio di giornata sulle quotazioni dei due titoli con Fondiaria-Sai in flessione di oltre 5 punti percentuali a quota 4,20 euro (già alla vigilia aveva ceduto il 4,22%) e Milano assicurazioni che lascia sul terreno il 7,16% a 0,712 euro.

Ieri sera è arrivata l'autorizzazione della Consob alla pubblicazione del prospetto informativo relativo all'offerta in opzione di azioni ordinarie e di risparmio di Fondiaria-Sai rivenienti dall'aumento di capitale di massimi 450 milioni di euro. Il prezzo di emissione è stato fissato a 1,5 euro per azione ordinaria e 1 euro per le risparmio. Il prezzo risulta a sconto di circa il 39,6 %  sul prezzo teorico ex diritto delle azioni ordinarie, calcolato sulla base del prezzo di chiusura di Borsa del 22 giugno 2011, mentre quello delle azioni risparmio è a sconto del 35,4%. Il rapporto di opzione è stato stabilito in 2 nuove azioni ordinarie o di risparmio ogni azione ordinaria o di risparmio posseduta.

Negli ultimi giorni le anticipazioni di mercato sullo sconto applicato per le azioni ordinarie oscillavano tra il 30 ed il 40 per cento. "Lo sconto a quasi il 40% e superiore alle nostre attese con effetto diluitivo sugli utili 2012/2013 di oltre il 60% e di circa il 50% sull'EV 2012/2013", commenta a caldo da Intermonte che mantiene una view cauta sul titolo (rating neutral con target price a 6 euro).

Per quanto concerne la controllata Milano Assicurazioni, il prezzo di emissione è stato fissato a 0,2574 euro per azione ordinaria e 0,2646 euro per le risparmio. Per entrambi i prezzi è stato applicato uno sconto di circa il 37,3%. Il rapporto di opzione è stato stabilito in 7 nuove azioni ordinarie o di risparmio ogni 3 titoli ordinari o di risparmio posseduti. Fondiaria-SAI ha assunto l'impegno a sottoscrivere integralmente la quota di propria spettanza dell'aumento di capitale di Milano Assicurazioni.

Il calendario dell'Offerta prevede che i diritti di opzione, validi per sottoscrivere le azioni, siano negoziabili in Borsa dal 27 giugno 2011 all'8 luglio 2011 compresi e che siano esercitabili, a pena di decadenza, a partire dal 27 giugno 2011 fino al 15 luglio 2011 incluso.

L'aumento di capitale di FonSai  vedrà l'ingresso di Unicredit che post aumento deterrà una quota pari al 6,6%. Il cda di Premafin presieduto da Giulia Maria Ligresti ha infatti determinato l'esercizio di diritti di opzione con conseguente sottoscrizione delle corrispondenti azioni ordinarie in misura tal da detenere, direttamente e indirettamente, una partecipazione in Fondiaria-Sai pari a circa il 35,5% del capitale con diritto di voto post aumento di capitale. Verranno ceduti invece a UniCredit un numero di diritti di opzione tale da consentire la sottoscrizione da parte dell'istituto di piazza Cordusio di azioni ordinarie Fondiaria-Sai pari al 6,6% del capitale ordinario post aumento di capitale.
 
Dopo il via libera di Consob e Isvap alla salita di Unicredit in FonSai, l'ultimo tassello mancante è quello dell'Antitrust. Le proposte presentate da Premafin e Unicredit prevedono l'uscita di FonSai da Generali (in cui detiene circa l'1,15%), mentre Unicredit si impegnerebbe alla nomina di 2 consiglieri indipendenti sul totale di 3 che la banca potrà scegliere per il cda di FonSai. In più Premafin ha proposto che il consigliere in piazzetta Cuccia espresso da FonSai (Jonella Ligresti) non avrà diritto di partecipare alle riunioni concernenti materie assicurative.
COMMENTA LA NOTIZIA