FonSai: arrestata tutta la famiglia Ligresti, Paolo sarebbe ricercato

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 17/07/2013 - 10:00

Colpo di scena sull'inchiesta Fondiaria-Sai. L'intera famiglia Ligresti questa mattina è finita agli arresti per mano della Guardia di Finanza di Torino su richiesta della Procura di Torino. I reati contestati sarebbero quelli di  falso in bilancio aggravato per grave nocumento al mercato e manipolazione del mercato. L'ex presidente onorario della compagnia assicurativa, Salvatore Ligresti, è agli arresti domiciliari mentre per  i figli Jonella, Giulia e Gioacchino Paolo, è stata disposta la custodia cautelare in carcere. Gioacchino Paolo, in particolare, risulterebbe ricercato dagli investigatori e al momento dovrebbe trovarsi in Svizzera. I finanzieri sarebbero in attesa di sapere se intende consegnarsi.

In manette anche gli ex amministratori delegati di FonSai, Emanuele Erbetta e Fausto Marchionni, e l'ex vice presidente pro-tempore Antonio Talarico.  Per questi ultimi due sono stati disposti gli arresti domiciliari. Alle 11 è in programma una conferenza stampa in cui gli inquirenti spiegheranno l'operazione. I fatti fanno riferimento all'occultamento al mercato di un buco di circa 600 milioni di euro nel bilancio 2010 nelle riserve sinistri, un'informazione determinante per una corretta valutazione dei titoli azionari da parte degli investitori. Nel frattempo il titolo a Piazza Affari, dopo un  improvviso calo, riprende quota e al momento cede lo 0,88% a 1,357 euro.

COMMENTA LA NOTIZIA