Il Fondo monetario internazionale attende al varco il nuovo governo

Inviato da Redazione il Lun, 24/04/2006 - 08:40
Appena sarà varato, il più presto possibile, il nuovo governo del Belpaese dovrà subito fare i conti con il Fondo monetario internazionale, attento osservatore del carente bilancio italiano. Sarà infatti necessaria una manovra correttiva dei conti pubblici della quale non è però possibile stimare l'entità. Senza di essa il rapporto deficit-Pil 2005 è stimato al 4% contro il 3,8% concordato con l'Unione europea (ma si potrebbe anche scivolare verso il 4,25%). In ogni caso, per prima cosa i rappresentanti del Fondo dovranno "parlare con il nuovo governo, quando sarà formato, per valutare assieme la situazione", spiega Alessandro Leipold, responsabile dell'Fmi per l'Italia il quale non rinuncia a bacchettare il governo attuale per la scarsa trasparenza nella redazione dei bilanci.
COMMENTA LA NOTIZIA