1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Fondiaria, prima di un nuovo attacco agli 8 euro possibile uno short

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’apertura odierna sotto la media mobile a 14 sedute, che di fatto conferma l’incrocio ribassista avvenuto ieri con quella a 55, permette di individuare una certa debolezza nell’immediato per Fondiaria. Il gruppo assicurativo sembra infatti essere stato rigettato dalla soglia psicologica degli 8 euro toccata nel corso delle sedute precedenti. Proprio in occasione del top del 9 settembre il titolo aveva portato a termine il pull back della trend line rialzista ottenuta unendo i minimi del 5 luglio a 7,31 euro e del 13 agosto a 7,70 euro. In quest’ottica a livello operativo è possibile andare short a 7,825 euro, posizionare lo stop 8,05 euro e puntare al target price di 7,35 euro. Chi invece volesse aspettare la conferma anche sul grafico daily, allora il livello da monitorare è in area 7,70: la violazione di 7,68 euro aprirebbe la stada ad un’accelerazione delle vendite.

Commenti dei Lettori
News Correlate
CALCIO

Juventus: acquisizione definitiva del calciatore Juan Cuadrado

La Juventus, che ieri si è laureata Campione d’Italia per il sesto anno consecutivo, ha emesso una nota per annunciare che “a seguito del verificarsi delle prestabilite condizioni contrattuali”, è scattato l’obbligo di acquisto a titolo definitivo da…

COMMODITY

Oro: tensioni politiche spingono i prezzi ai massimi da fine aprile

Rialzo di mezzo punto percentuale per il future con consegna giugno sull’oro, in aumento a 1.259,9 dollari l’oncia. I prezzi, sui massimi da tre settimane, capitalizzano la crescita della volatilità sulle piazze finanziarie e le tensioni in arrivo da…

COLLOCAMENTO AZIONI

Emak: Yama avvia un collocamento sul 10% del capitale

Yama Spa, azionista di maggioranza di Emak con il 75,185% del capitale, ha avviato la cessione di massime 16,4 milioni di azioni, corrispondenti a circa il 10% del totale. Il collocamento verrà realizzato attraverso una procedura di accelerated book …

MERCATI

Mercati europei contrastati. Tonfo per la belga UCB

Avvio di settimana contrastato per le borse europee: a Londra il Ftse100 ha terminato a 7.496,34 punti, +0,34%, il Dax si è fermato a 12.619,46, -0,15%, e il Cac40 a 5.322,88, -0,03%.

Acquisti sull’euro, che ha aggiornato i massimi da novembre a …