1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Fondiaria, portato a termine il ritracciamento ripunta ai top di periodo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Una bocciatura che sa di promozione: è questo quello che emerge dalle prime ore di contrattazione per Fondiaria Sai. Il mercato, favorito in questo caso da indiscrezioni di stampa, premia l’eventualità che l’attuale Ad del gruppo assicurativo Fausto Marchionni possa avere i giorni contati al timone della società. A riprova delle concrete possibilità di passaggio di testimone ai vertici del gruppo, guidato dal manager piemontese dall’aprile 2002, vi sono già i primi nomi del potenziale sostituto: in prima fila vi sarebbe Emanuele Erbetta, attuale Condirettore Generale di FonSai e Condirettore Generale di Milano Assicurazioni. L’ufficializzazione dell’uscita dovrebbe avvenire durante l’assemblea straordinaria del 26 gennaio. A livello operativo si è assistito nel corso della seduta di ieri, con un minimo intraday a 6,58 euro, al completamento del ritracciamento della rottura delle resistenze statiche comprese tra 6,48 e 6,55 euro avvenuto in occasione del forte rialzo del 13 gennaio. Proprio grazie a quest’ultima seduta il quadro grafico di FonSai aveva registrato un deciso miglioramento, con il titolo impostato a riportarsi in area 7,80/7,90 euro grazie alla presenza di un doppio minimo disegnato da fine novembre in poi. Chi volesse sfruttare tali indicazioni può dunque posizionare i propri ordini di acquisto a 6,91 euro, con una strategia più aggressiva, o a 6,76 euro, con un’operatività più conservativa . In entrambi i casi lo stop si avrebbe a 6,07 euro mentre il primo target è posizionato dapprima a 7,65 euro e successivamente a 7,80.