Fondi: Morningstar, nel I trimestre oro e tecnologia offrono le migliori performance

Inviato da Redazione il Gio, 09/04/2009 - 15:58
Il 2009 è iniziato per i fondi di investimento con il motto "il rischio è il mio mestiere!". Ebbene sì, nel primo trimestre dell'anno si è registrata la sovraperformance delle categorie più rischiose. Lo ha rivelato l'ultimo rapporto redatto da Morningstar. Secondo i dati e le osservazioni raccolte, gli investitori con un maggior appetito per il rischio hanno ottenuto rendimenti migliori, grazie all'andamento dei titoli minerari ed energetici, che si è riflesso positivamente su alcuni Paesi emergenti come la Russia e l'America Latina. In particolare, i metalli preziosi hanno registrato i rendimenti più elevati, in media il 18,26%, beneficiando del rinnovato interesse per l'oro come bene rifugio. Forti guadagni anche per alcuni mercati emergenti. La Russia e l'America Latina hanno realizzato una performance media rispettivamente del 13,55% e del 7,98%. Nell'Europa occidentale, la Norvegia è stato l'unico mercato a chiudere in rialzo (+8,92%), grazie all'esposizione all'energy, mentre i fondi specializzati sulla Germania sono quelli che hanno incassato la maggiore perdita (-15,6%) nel panorama europeo. Per quanto riguarda il settore invece, se la palma di migliori spetta ai minerari, la maglia nera va agli azionari immobiliari (-16.95%), seguiti dai finanziari. Anche i settori difensivi, come farmaceutici e utilities, che sono andati bene lo scorso anno, non hanno ripetuto la loro performance nel primo trimestre.
COMMENTA LA NOTIZIA