1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Fondi: gli immobiliari resistono (fondionline.it)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La diversa composizione del portafoglio differenzia i fondi di investimento immobiliari dai fondi comuni tradizionali. I primi puntano sulla costruzione di un portafoglio di investimento basato sull’acquisto di immobili. I secondi si dedicano alla gestione di portafogli costituiti dalle diverse tipologie di titoli di debito e titoli di rischio. Il business dei fondi immobiliari consiste nella realizzazione di profitti dalle operazioni aventi ad oggetto uno o più immobili: partecipazione diretta nella costruzione di immobili residenziali destinati alla vendita, operazioni di compravendita di proprietà industriali e commerciali, affitto di immobili.

La natura degli assets in cui investono e l’origine degli introiti, rendono questi fondi un’opzione di investimento caratterizzata da un moderato livello di volatilità e da un trend scollegato dall’andamento dei mercati azionari. Secondo gli esperti, i fondi immobiliari inglobano un rischio leggermente inferiore a quello dei fondi comuni obbligazionari a medio- lungo termine, ma decisamente inferiore a quello che l’investitore si accolla quando sottoscrive quote di fondi azionari. L’acquisto di quote di fondi immobiliari viene legato all’esigenza di apportare una diversificazione del portafoglio basata su strumenti finanziari non correlati all’andamento dei listini azionari.

La Germania è il principale mercato di fondi immobiliari. Nel mercato tedesco, questa tipologia di fondi ha un peso importante sulla totalità del patrimonio gestito. Tuttavia, gli ultimi mesi del 2005 non sono stati un periodo molto favorevole ai fondi immobiliari tedeschi – e di riflesso quelli degli altri stati europei. Il Grundbesitz Global Fund, uno dei più importanti fondi immobiliari tedeschi per volumi di patrimonio gestito, ha annunciato la sospensione temporanea delle quotazioni, a causa di difficoltà inerenti la valutazione di alcuni assets. Il possibile deprezzamento di alcuni asset in portafoglio, ha provocato una crescita delle domande di riscatto da parte degli investitori e, conseguentemente, una crisi di liquidità che ha spinto i gestori del prodotto a sospendere temporaneamente la quotazione.

Pur non potendo ignorare l’accaduto, non si tratta di un caso generalizzato e, come per le restanti tipologie di fondi comuni, anche gli immobiliari presentano un elevato livello di sicurezza nel panorama degli strumenti di investimento esistenti. Tuttavia, il caso del Grundbesitz Global Fund induce a sviluppare alcune riflessioni: a) è vero che la moderata volatilità di questi fondi deriva da rendimenti per lo più imputabili alla riscossione dei canoni di affitto, ma è opportuno non ignorare il livello di correlazione che li lega al mercato immobiliare; b) un numero crescente di analisti ritiene che le quotazioni di questi prodotti potrebbero soffrire nell’ipotesi in cui si verificasse un raffreddamento del mercato immobiliare in Europa e negli Stati Uniti.

Negli ultimi dodici mesi, i rendimenti dei fondi immobiliari sono stati superiori a quelli offerti dai fondi tradizionali che investono in obbligazioni a medio- lungo termine. Nello stesso arco temporale, i flussi netti di raccolta hanno subito una battuta d’arresto ( forse a causa dell’effetto Grundbesitz Global). A cura di www.fondionline.it