Fondi: Assogestioni, raccolta negativa a luglio pari a -8,1 mld

Inviato da Redazione il Lun, 06/08/2007 - 13:34
Ancora un mese tinto di rosso per l'industria del risparmio gestito. I fondi comuni e Sicav hanno chiuso il mese scorso con una raccolta netta negativa pari a -8,1 miliardi di euro. È quanto è emerso dalla consueta fotografia mensile scattata da Assogestioni. In evidenza nel settimo mese dell'anno le categorie dei fondi hedge (+1,1 miliardi di euro) e dei prodotti di liquidità (+1,8 miliardi di euro) che hanno incassato complessivamente 2,9 miliardi di euro. In dettaglio, gli asset delle due categorie sono avanzati rispettivamente del 3,3% e del 2% collocandosi a quota 85 miliardi per i prodotti di liquidità e 35 miliardi di euro per gli Hedge. Tornano in negativo dopo un lungo periodo i flessibili che hanno riportato un saldo negativo di 90 milioni di euro. Tuttavia, a dispetto dei riscatti, il patrimonio è salito fino a superare la quota dei 69 miliardi di euro. Anche in questo mese i riscatti più consistenti si sono registrati per la categoria dei fondi obbligazionari, che nel corso del mese ha messo a segno deflussi per 7,8 miliardi di euro; a dispetto dei deflussi la categoria continua a vantare il patrimonio più robusto, oggi pari a 221 miliardi. Azionari e Bilanciati hanno subito riscatti pari rispettivamente a 1,6 e 1,5 miliardi di euro. Queste fuoriuscite, che pesano sui patrimoni, apportano variazioni del 3,6% e del 6,2% sui rispettivi asset che si posizionano così a quota 151,5 miliardi di euro (Azionari) e 36,5 miliardi di euro (Bilanciati). Secondo i dati forniti da Assogestioni, anche a luglio i risparmiatori italiani hanno preferito i fondi esteri e hanno rimpinguato le casse di questi prodotti per oltre 1,3 miliardi di euro. I fondi roundtrip subiscono invece riscatti per 351 milioni di euro. Mentre i fondi italiani hanno lasciato sul parterre 9,1 miliardi di euro.
COMMENTA LA NOTIZIA