Fonchim conclude l'iter per il rinnovo dei mandati di gestione dei suoi comparti

Inviato da Riccardo Designori il Mar, 17/09/2013 - 13:36

Fonchim, il Fondo complementare a capitalizzazione per i lavoratori dell'industria chimica e farmaceutica e dei settori affini, ha completato il processo di rinnovo dei mandati di gestione per tutti i Comparti di investimento.




Il Consiglio di Amministrazione di Fonchim ha previsto di assegnare in gestione il comparto Garantito, ccomparto in prevalenza composto da obbligazioni governative a breve termine e in via residuale da titoli societari e azionari, a Pioneer.




Il comparto Stabilità, composto da obbligazionario governativo a breve termine Hedged e All maturities Hedged, Obbligazionario Corporate Hedged, Bilanciato Azionario attivo e Azionario Internazionale passivo Hedged, è stato invece assegnato ad Axa, Blackrock, Credit Suisse, Eurizon, Generali, Groupama, Natixis, Pioneer e State Street. Infine il comparto Crescita, composto da Bilanciato Azionario attivo e passivo Hedge, ad Anima e Dexia. Gli accordi prevedono una durata fino al gennaio 2016 dei mandati affidati, a eccezione del Comparto Garantito affidato a Pioneer che durerà fino al luglio 2018.




Le convenzioni stipulate prevedono l'affidamento a Pioneer della gestione del comparto Garantito, con un patrimonio pari a circa 100 milioni di euro, l'affidamento a Groupama e Natixis della gestione dell'obbligazionario governativo a breve termine Hedged, con un patrimonio pari a circa 660 milioni, e a Generali e Eurizon della gestione dell'obbligazionario governativo all maturities Hedged, con un patrimonio pari a circa 1 miliardo.




Ad Axa, Credit Suisse e Pioneer verrà data la gestione del bilanciato azionario attivo, con un patrimonio pari a circa 1 miliardo e 100 milioni, a Blackrock la gestione dell'obbligazionario Corporate Hedged, con patrimonio pari a circa 350 milioni. A State Street invece andrà l'affidamento della gestione dell'azionario internazionale passivo Hedged, con un patrimonio pari a 500 milioni, e ad Anima e Dexia rispettivamente il bilanciato azionario attivo e passivo Hedged, con un patrimonio pari a 240 milioni.




"Siamo soddisfatti di aver portato a termine un percorso di selezione che riteniamo vantaggioso per Fonchim e per tutti gli associati. Nel percorso di scelta dei nuovi gestori abbiamo tenuto conto di tutti gli aspetti possibili, da quelli organizzativi, ai conflitti d'interesse, ai patti parasociali, al team di gestione, fino al rispetto delle normative italiane e il risultato ottenuto è sicuramente positivo", ha commentato la notizia  Fabio Ortolani, Presidente di Fonchim.


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA