Il Fmi taglia le stime sulla crescita globale per il 2013, per l’Italia un altro anno di contrazione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il Fondo monetario internazionale ha ridotto le proprie aspettative sulla crescita mondiale nel 2013 dal 4,1% al 3,9 per cento. Scese a +3,5%, da +3,6%, le previsioni per il 2012. Lo riportano le principali agenzie di stampa internazionali riportando il contenuto del World Economic Outlook che verrà diffuso nei prossimi minuti. Nel 2013, secondo il Fondo, il Pil dell’Eurozona crescerà dello 0,7% e quello degli Stati Uniti del 2,3% (in precedenza 2,4%). Per l’Italia le stime indicano un calo del Pil dell’1,9% nel 2012 e dello 0,3% nel 2013.

Commenti dei Lettori
News Correlate

Ibm: cda alza del 7% il dividendo trimestrale

Il consiglio di amministrazione di Ibm ha annunciato oggi un dividendo trimestrale di 1,50 dollari ad azione. Si tratta di un aumento di 10 centesimi di dollaro (+7%) rispetto al precedente dividendo triemstrale di 1,40 dollari. Il dividendo verrà pa…

USA

Caterpillar alza guidance 2017, conti trimestrali oltre le attese

Caterpillar ha alzato le proprie stime per l’intero 2017 in scia soprattutto al miglioramento delle prospettive in Cina. In particolare le stime dei ricavi sono salite nel range 38-41 miliardi di dollari (in precedenza erano tra 36 e 39 mld)
Il gru…