L'Fmi taglia le previsioni di crescita causa caropetrolio

Inviato da Redazione il Gio, 30/09/2004 - 08:38
Le previsioni di crescita del Fondo monetario internazionale per il 2005 sono state ridotte in conseguenza dell'elevato prezzo del petrolio che potrebbe minare lo sviluppo economico mondiale. I future sul greggio sono saliti del 30% dall'ultima stima di crescita effettuata dall'Fmi nella scorsa primavera toccando un livello record di 50 dollari al barile. Sebbene tale crescita sia da considerarsi piccola se confrontata con quello che accadde negli anni '70 e sebbene le banche centrali abbiano adottato credibili politiche antinflazionistiche, l'Fmi stima che il Pil mondiale potrebbe risentire della situazione con la perdita di mezzo punto percentuale all'anno. Le previsioni di crescita dell'economia mondiale del Fondo prevedono una crescita del 5% nel 2004, la più forte in trent'anni, e del 4,3% nel 2005.
COMMENTA LA NOTIZIA