Fmi: riviste al ribasso stime Pil Francia e Germania, accelerano gli Stati Uniti

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 07/10/2014 - 15:14
Il Fondo monetario internazionale ha rivisto al ribasso le stime di crescita per l'economia globale. E' quanto si legge nel Rapporto economico autunnale. Il Pil quest'anno salirà del 3,3% (0,1 punti percentuali in meno rispetto alle previsioni di luglio), per poi accelerare al 3,8% nel 2015 (-0,2 punti percentuali). La ripresa - afferma il Fmi - è "mediocre" e "incerta": i rischi al ribasso sono aumentati.

Il Pil dell'area euro crescerà sia nel 2014 sia nel 2015 meno del previsto, registrando un +0,8% quest'anno (-0,3% punti percentuali rispetto a luglio) e un +1,3% nel 2015 (-0,2 punti). Tagliate le previsioni di crescita di Francia e Germania: il Pil tedesco salirà nel 2014 dell'1,4% e nel 2015 dell'1,5%, rispettivamente 0,5 e 0,2 punti percentuali in meno rispetto alle previsioni di luglio. L'economia francese si espanderà quest'anno dello 0,4% (-0,4 punti) e il prossimo dell'1% (-0,5 punti).

Alzate invece quelle degli Stati Uniti. Il Pil americano crescerà quest'anno del 2,2%, 0,5 punti percentuali in più rispetto alle stime di luglio. Per il 2015 è confermata una crescita del 3,1%. Confermate le stime per la Cina (+7,4% Pil 2014 e +7,1% Pil 2015) mentre per l'India la stima è di +5,6% per il 2014 (+0,2 punti) e del +6,4% nel 2015 (invariata).
COMMENTA LA NOTIZIA