Fmi: Nomisma, confronto con la Grecia è francamente improponibile

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 08/04/2014 - 16:57
"Le stime di primavera del fondo per l'Italia, replicano sostanzialmente quelle di febbraio della Commissione europea: una ripresa lenta e insufficiente a migliorare in modo apprezzabile il mercato del lavoro", ha dichiarato Sergio De Nardis, capo economista di Nomisma.

"Queste stime - ha proseguito De Nardis - sono al netto delle misure di stimolo della domanda programmate dal governo che potrebbero aggiungere qualche decimo di punto al Pil quest'anno (portandolo verso lo 0,8%) e nel successivo (verso 1,3-1,4%). Il confronto con la Grecia è improponibile. Questo Paese viene da un periodo terribile, incomparabile con quello pur molto negativo dell'Italia".

"Il nodo del credito sottolineato dal Fmi è cruciale per l'Italia, senza un sostegno più deciso dei canali di finanziamento la ripresa resta debole, col rischio che la recessione appena alle spalle lasci tracce permanenti in termini di impoverimento della nostra struttura produttiva", conclude De Nardis.
COMMENTA LA NOTIZIA