1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Fmi: le banche italiane devono ridurre i costi, sono i più alti in Europa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Spese più alte del 23% rispetto alla media dei principali paesi dell’Unione Europea. “La struttura dei costi è la più alta d’Europa, e non pare associata a un’elevata qualità del servizio”. E’ quanto emerge da un working paper del Fondo monetario internazionale che traccia un quadro sul livello di efficienza raggiunto dal settore creditizio italiano. Secondo i dati raccolti, tuttavia, il sistema bancario italiano ha anche compiuto innegabili passi avanti. Molte sono peraltro le sfide ancora da affrontare e i problemi da risolvere, come appunto la riduzione dei costi, il potenziamento della competitività e la continuazione del processo di consolidamento all’insegna della concorrenza e della stabilità del sistema. La competizione nel credito italiano si è rafforzata negli ultimi anni sui prestiti e i depositi, ma le banche operano ancora con costi elevati, soprattutto relativamente ai servizi retail, a fronte di un’efficienza che deve ancora materializzarsi del tutto.