1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Fmi: la crisi terrà banco in Europa sino a metà 2010

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Pulizia di primavera anche per le banche europee. Il Fondo Monetario Internazionale chiede degli stress test anche per le banche europee con rifermento indiretto a quelle tedesche. Nell’ultimo Regional Economic Outlook, l’Fmi spiega che l’attività economica quest’anno dovrebbe contrarsi di più nei paesi emergenti. Nel 2010, la ripresa sarà più accentuata in questi paesi. L’Italia vedrà quest’anno una contrazione del pil del 4,4% che si attenuerà nel 2010 a un -0,4%. L’inflazione si attesterà quest’anno allo 0,7% e allo 0,6% l’anno prossimo. Ancora un anno difficile, quindi, con la crisi economica che dovrebbe terminare in Europa nella seconda metà del 2010. Ripresa che dovrà essere sostenuta da nuovi interventi politici, soprattutto nel settore finanziario. “L’Europa sta affrontando la tempesta economica di una vita e ha urgente bisogno di rendere le proprie istituzioni resistenti a questi shock”, sottolinea Marek Belka, capo della sezione europea del Fondo secondo il testo del discorso preparato per la presentazione a Parigi.