1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Fmi ammette il renminbi tra le valute di riserva internazionale

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Al termine della revisione quinquennale del paniere di monete Special drawing right (Sdr) il Fondo monetario internazionale ha deciso di includere il renminbi tra le valute di riserva internazionali.

“Una pietra miliare nell’integrazione dell’economia cinese nel sistema finanziario globale” ha commentato il presidente del Fondo monetario internazionale (Fmi) Christine Lagarde.
Il renminbi entra ufficialmente a far parte degli Special drawing right (Sdr), il paniere delle valute di riserva internazionale. Lo ha deciso il Fondo monetario internazionale (Fmi) al termine della revisione quinquennale del basket. Si conclude così con successo il corteggiamento cinese al Fondo caratterizzato anche da passaggi problematici. Si pensi alla svalutazione dello yuan effettuata in agosto, interpretata dai mercati come svalutazione competitiva, versione sempre smentita dal governo cinese. Il renminbi è ancora oggi sopravvalutato a causa del suo legame con il dollaro (peg). 
L’inclusione del renminbi nel basket delle valute di riserva internazionale ne permetterà una più ampia circolazione e accrescerà il peso della Cina nelle decisioni del Fondo monetario. Gli Sdr sono stati tra le altre cose utilizzati per il salvataggio degli Stati. 
“Il renminbi cinese – si legge nel comunicato dell’Fmi – risponde a tutti i criteri necessari per essere incluso nel basket. Con effetto dall’1 ottobre 2016 la valuta cinese sarà liberamente utilizzabile e entrerà a fare parte degli Sdr”. Del paniere fanno parte il dollaro Usa, l’euro, lo yen e la sterlina. Il peso dello yuan nel basket sarà pari al 10,9% con contemporanea riduzione dei pesi di euro (-6,5), sterlina (-3,2) e yen (-1,1). 
“La decisione del Comitato esecutivo del Fondo – ha dichiarato la direttrice Christine Lagarde – è un’importante pietra miliare nell’integrazione dell’economia cinese nel sistema finanziario internazionale. È anche un riconoscimento dei progressi fatti negli anni passati dalle autorità cinesi nel riformare il sistema monetario e finanziario del Paese. La prosecuzione e il rafforzamento di questo percorso permetterà di creare un sistema monetario e finanziario internazionale più robusto”. 

Leggi QUI il comunicato del Fondo monetario internazionale

I pesi del basket Sdr dopo l’inclusione del renminbi