1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Fli: pronti a votare la riforma delle pensioni, ma poi dimissioni del premier Berlusconi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Futuro e Libertà (Fli) è disposto a votare la riforma delle pensioni, a patto che subito dopo il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, metta sul tavolo le sue dimissioni. Lo annuncia Italo Bocchino, vice presidente di Fli, all’indomani dell’ultimatum all’Italia arrivato ieri durante il summit europeo. “Futuro e Libertà sfida Governo e Pdl a portare in aula una riforma europea delle pensioni, a prescindere dalle note resistenze leghiste – scrive Bocchino – Siamo pronti a votarla, a patto che un minuto dopo il premier vada al Quirinale a rassegnare le dimissioni. L’Italia non può permettersi un Governo diviso e con credibilità zero”. E rimarca: “C’è un solo modo per rispondere all’offensivo sorrisetto di Sarkozy: fare le riforme europee che da troppo tempo son richieste all’Italia. Partendo dall’allungamento dell’età pensionabile, come Fini richiede da più di un anno”.