Fitch: shutdown non influisce su rating Stati Uniti, il rischio vero è superamento tetto debito

Inviato da Titta Ferraro il Mar, 01/10/2013 - 16:41
Lo shutdown del governo degli Stati Uniti non è di per sé un trigger per il downgrade del merito di credito degli Stati Uniti. Lo afferma oggi l'agenzia di rating Fitch che ha sulla prima economia mondiale un giudizio 'AAA' con outlook negativo. Tuttavia Fitch rimarca che lo shutdown mina la fiducia circa la capacità di rivedere il budget e sollevare il tetto del debito in modo tempestivo per scongiurare il rischio di default sulle obbligazioni del debito sovrano degli Stati Uniti.
Fitch è quindi pronta ad avviare una revisione formale del rating con implicazioni potenzialmente negative se il governo degli Stati Uniti non alzerà il tetto del debito federale in modo tempestivo, ossia prima di qunado il Tesoro avrà esaurito le misure straordinarie e le riserve di cassa. Secondo i commenti ufficiali da parte del segretario al Tesoro Usa, il tetto del debito sarà superato entro il prossimo 17 ottobre. In tale scenario il Tesoro statunitense sarebbe costretto a ridurre drasticamente la spesa corrente con implicazioni negative per la ripresa economica.
COMMENTA LA NOTIZIA