1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Fitch: nel breve il fiscal cliff rappresenta la maggiore minaccia per economia globale

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il fiscal cliff statunitense, ossia un mix indiscriminato di taglio delle spese e aumento della tassazione, rappresenta la più grande minaccia nel breve termine per la ripresa dell’economia globale. Ad affermarlo è Fitch Rating: “anche se non è il nostro caso base, il taglio di bilancio previsto dal fiscal cliff potrebbe portare gli Stati Uniti e, eventualmente, l’economia globale in recessione”. La stima di Fitch è di un probabile dimezzarsi del tasso di crescita globale nel 2013 se il fiscal cliff non verrà evitato. Secondo l’attuale legge l’aumento delle tasse e i tagli alla spesa degli Stati Uniti vale 600 miliardi di dollari, pari al 4% del PIL ed entrerà in vigore nell’anno fiscale 2013. Secondo il Congressional Budget Office la contrazione fiscale sarebbe equivalente a più di 800 mld di dollari (5% del PIL) su base annua “La portata e la velocità di questa stretta fiscale rischierebbe di spingere l’economia americana in una recessione inutile ed evitabile – rimarca Fitch – riteniamo quindi che i tagli saranno pari a un più gestibile 1,5% del PIL”. Se non sarà evitato il fiscal cliff, Fitch calcola in quasi due punti percentuali l’effetto negativo sulle previsione di crescita 2013.