Fissato il prezzo del divorzio Hopa-Olimpia, ma i bresciani non sono contenti

Inviato da Redazione il Gio, 01/06/2006 - 08:53
Quotazione: TELECOM ITALIA
Quotazione: BENETTON GRP
I Benetton e Tronchetti Provera hanno fissato il prezzo delle azioni Telecom Italia da pagare per il divorzio tra la finanziaria bresciana Hopa e Olimpia, la holding controllante il gruppo telefonico italiano. 2,185 euro, il valore del titolo alla chiusura delle contrattazioni di ieri in Borsa, "data rilevante" secondo il contratto tra le parti firmato nel 2001. Ad Hopa spetterebbero, su questa base, 550 milioni di euro comprendenti il premio di 208 milioni, ma da Brescia l'interpretazione del contratto è contestata. Il mese scorso si parlava di circa 600-650 milioni, cifra comunque lontana dai valori calcolati dagli advisor della finanziaria, oggi i titoli valgono il 12% in meno. Dal patto di sindacato e dal cda di Hopa, riunitisi ieri, è emerso che il valore del 16% di Olimpia andrebbe calcolato sulla media dei prezzi di Telecom negli ultimi sei mesi, e non su quello di puntuale di ieri. In ballo ci sarebbero almeno 100 milioni di differenza.
COMMENTA LA NOTIZIA