Fisco: scende il contenzioso, nel II trimestre giù del 5,64% annuo

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 22/08/2013 - 15:41
Nel secondo trimestre dell'anno il numero dei ricorsi complessivamente definiti nelle Commissioni tributarie (85.488) risulta superiore al numero dei ricorsi complessivamente pervenuti (76.306), contribuendo alla riduzione della giacenza totale del 1,49% rispetto all'inizio dell'anno, e del 8,66% rispetto al 30 giugno 2012. E' quanto si legge in una nota diramata dal Mef.

Il Ministero spiega che confrontando il flusso incrementale del secondo trimestre 2013 con quanto rilevato negli analoghi periodi degli anni 2011 e 2012, si osserva la riduzione tendenziale del nuovo contenzioso presentato complessivamente in entrambi i gradi di giudizio, che diminuisce del 5,64% rispetto allo stesso periodo del 2012 (-4.562 ricorsi) e del 21,95% rispetto allo stesso periodo del 2011 (-21.465 ricorsi).

Il flusso dei ricorsi complessivamente definiti nelle Commissioni tributarie nel trimestre in esame cresce rispetto all'analogo periodo del 2012 (+6.895 ricorsi pari all'8,77%), ma si mantiene al di sotto del volume delle liti definite nel secondo trimestre del 2011 (-3.643 ricorsi pari a -4,09%).

L'incremento tendenziale delle decisioni risulta favorito dalla prosecuzione dell'attività di conclusione della procedura di definizione delle liti pendenti in Commissione tributaria al 31 dicembre 2011, di valore non superiore a 20.000 euro 1 già registrata nei trimestri precedenti, per le quali era prevista la sospensione del giudizio fino al 30 settembre 2012.
COMMENTA LA NOTIZIA