Finmeccanica, la Ue indaga sugli aiuti ad Alenia

Inviato da Redazione il Gio, 20/05/2004 - 12:25
Anche il riassetto di Finmeccanica, dopo quello di Alitalia, si sta scontrando con i problemi relativi alla ricapitalizzazione delle società a controllo pubblico, che qualche volta maschera aiuti statali vietati nell'attuale regime comunitario sulla concorrenza. Secondo quanto risulta a Spystocks.com la Commissione europea ha formalmente avviato una procedura di indagine sulla liceità, sotto il profilo comunitario, di aiuti ad Alenia nell'ambito delle agevolazioni all'industria aerospaziale. Una problema in più, questo, che potrebbe rallentare ulteriormente il processo di ridefinizione della controllante Finmeccanica, più volte "annusato" dal mercato, ma che non ha ancora prodotto risultati apprezzabili.
La Commissione Ue è molto attenta alle ricapitalizzaioni delle società pubbliche, e il progetto di riordino della conglomerata italiana prevede oltre al rafforzamento di Alenia che alcune società, in attesa di uscire dall'orbita di Finmeccanica, dovranno essere ricapitalizzate. Gli organi di vigilanza comunitari, hanno ha decretato in passato che gli aiuti sono compatibili solo se accompagnati da un serio piano di ristrutturazione e se l'esame del confronto tra l'ammontare dei conferimenti e il ricavato che si potrà realizzare con la cessione darà risultato positivo. Non è questo il caso di Alenia, considerata attività "core" che resterà nel prossimo polo italiano della difesa e aerospaziale. Ma all'interno di più grande progetto di rifinanziamento legato al riassetto, il problema sembra essere sorto e gli avvocati della società romana sono al lavoro per cercare di chiarire i punti più controversi.
COMMENTA LA NOTIZIA