Finmeccanica: rosso di 2,3 mld nel 2011, pesano oneri non ricorrenti per 3,2 mld -1-

Inviato da Luca Fiore il Mar, 27/03/2012 - 19:19
Quotazione: LEONARDO FINMECCANICA
Finmeccanica ha annunciato di aver chiuso l'esercizio con una perdita di 2,3 miliardi di euro, contro i +557 milioni registrati nel 2010. "Sul dato incidono -si legge nella nota diffusa dalla società-,oltre il peggioramento dell'Ebita Adj. e dell'Ebit, gli oneri finanziari per 66 milioni di euro che includono la plusvalenza per la vendita del 45% di Ansaldo Energia, pari a 407 milioni di euro e il beneficio per 146 milioni di euro derivante dal provento fiscale". Gli oneri "eccezionali" e "non ricorrenti" si attestano a circa 3,2 miliardi di euro.

-7% annuo per il fatturato che da 18.695 scendono a 17.318 milioni di euro. "La riduzione di volumi ha interessato principalmente i settori dell'Elettronica per la Difesa e Sicurezza, dell'Energia e dei Trasporti". Gli ordini sono pari a 17.434 milioni (-22%) mentre il portafoglio ordini si attesta a 46.005 milioni (-5%).
COMMENTA LA NOTIZIA