1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Finmeccanica: rispuntano i problemi in India dopo rafforzamento nel Golfo e voci su Avio Spazio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo il rafforzamento nel Golfo e le indiscrezioni che avevano spinto il titolo ieri a Piazza Affari, per Finmeccanica rispuntano i problemi in India. Secondo quanto riportato dalle principali agenzie di stampa, che citano fonti indiane, il Governo di New Delhi avrebbe deciso di cancellare il contratto di fornitura di 12 elicotteri AW101 di AgustaWestland, controllata di Finmeccanica, dal valore di 560 milioni di euro. Per domani, ricordano le indiscrezioni, è previsto un incontro tra i vertici dell’azienda e il ministero della Difesa indiano per la discussione del contratto. Dopo la notizia il titolo ha reagito male a Piazza Affari e ora lascia sul parterre oltre il 2% a 5,385 euro.

Ad accendere i riflettori su Finmeccanica questa mattina ci aveva pensato Il Sole 24 Ore, secondo cui il colosso pubblico sarebbe in trattative avanzate insieme a Eads per acquistare la divisione spazio di Avio. L’81% di Avio Spazio è in mano al fondo Cinven, mentre Finmeccanica possiede una quota pari al 14,3%. A detta del quotidiano di Confindustria Finmeccanica punta a salire al 51% di Avio Spazio e, per fare questo, dovrebbe sborsare circa 90 milioni di euro.

Ieri invece a Piazza Affari il titolo aveva sfruttato i rumors riportati dal Corriere Economia. Secondo il settimanale, AgustaWestland avrebbe vinto una gara per 16 elicotteri in Norvegia del valore di circa 1 miliardo di euro. “Sarebbe importante in quanto rappresenterebbe il 6% della raccolta ordini dell’intero 2013 e dimostrerebbe l’assenza di effetti negativi per l’indagine in India”, hanno commentato gli analisti di Equita.
 
Oltre alle indiscrezioni di stampa, Finmeccanica ha consolidato la sua presenza nel Golfo durante la 13° edizione del Dubai Air Show. La controllata AgustaWestland e la Gulf Helicopters hanno siglato un contratto per la vendita di 15 elicotteri AW189. I primi due elicotteri saranno consegnati nel prossimo anno, mentre i restanti saranno operativi entro il 2017. Inoltre Atr e GE Capital Aviation hanno firmato un contratto per l’acquisto di dieci aerei per un valore pari a 241 milioni di dollari.